Full text: Studi Vichiani

5« 
STUDI VICIIIANI 
autem Deo idea vera sit, quia is unus ex vero est » L E però 
Vico rimprovera al Malebranche, che pur platoneggiava, 
di non essersi accorto che la mente umana può ricavare 
la cognizione, non pure del corpo, ma di se medesima, 
soltanto da Dio; ita ut nec se quoque cognoscat, nisi in 
Deo se cognoscat. E così, completando il processo già 
esposto: «Mens cogitando se exhibet: Deus in me cogitai: 
in Deo igitur meam ipsius mentem cognosco ». 
Sicché la critica vichiana, se si guarda nel suo primo 
momento, ha un significato; nel suo complesso ne ha 
un altro. A Vico sfugge interamente il valore del cogito 
cartesiano, perché lo vede sempre in quel mondo, in cui 
non è centro il pensiero come pensare (ego cogito), ma il 
pensiero come pensato: 1’ Idea, 1’ Uno, il Dio platonico e 
neo-platonico. Il cogito non può essere la causa dellVss^ 
(cogitans), — come pure evidentemente è per chi attri¬ 
buisce al cogito il valore e l’autonomia che gli spetta, — 
perché Vico non vuol dimenticare (e Car¬ 
tesio stesso, per altro lo dimentica fino a un certo punto) 
quello che ha appreso dalla vecchia filosofìa: che l’esse, 
lo stesso esse cogitans, non è causa sui, non è sostanza, 
ma res creata, la quale perciò non ha in sé nessuna verità, 
e va riportata alla sua causa, che è la sua sostanza. 
Il punto di vista vichiano contro Cartesio è panteistico 
e antispirituale, precisamente come quello di Spinoza 2, 
che, persuaso, da buon neoplatonico, che ad essentiam 
hominis non pertinet esse substantiae, opponeva la stessa 
critica a Cartesio: vulgus philosophicum incipere a crea- 
turis, Cartesium incepisse a mente, se incipere a Deo 3. 
Cotesto punto di vista il Vico non sorpassò mai; e in 
1 De ant., c. VI; in Opere, I, 173-4. 
2 V. Epist. 2; la pref. del Meyer ai Princ. philos. Cartes., e Eth., 
II, prop. X, sch. 2. 
3 Tschimhaus a Leibniz, in L. Stein, Leibniz u. Spinoza, Ber¬ 
lin, 1890, p. 283.
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.