Full text: Studi Vichiani

I. 
Nel 1657 Leopoldo de' Medici fonda l’Accademia del 
Cimento. Per la prima volta, dopo la condanna di Ga¬ 
lileo, scienziati italiani associano i loro sforzi allo scopo 
di studiare la natura con ogni indipendenza, e di ripi¬ 
gliare, contro i ciechi amici della tradizione, la lotta 
rimasta interrotta nel 1633, quando il maestro era stato 
condannato e aveva dovuto ritrattare la dottrina dei 
Massimi sistemi. Nel 1663 l’esempio degli accademici 
toscani è imitato dagli Investiganti di Napoli; e nel '68 
è fondato a Roma il primo Giornale de’ letterati, organo 
de’ moderni. Verso lo stesso tempo vengono in voga in 
Italia Lucrezio e Gassendi. 
D’altra parte, verso la metà del secolo seguente, Ga¬ 
lileo ottiene la suprema riparazione. Nel 1737 i suoi resti 
sono raccolti nel mausoleo di Santa Croce; nel ’44 si fa 
una pubblicazione autorizzata del Dialogo già condannato : 
il metodo sperimentale trionfa. La filosofìa di Locke si 
diffonde per tutta la Penisola, che vi resterà fedele per 
circa ottant’anni. Tra il ’42 e il ’50 si spengono gli scrit¬ 
tori più notevoli che 1’ Italia aveva avuti in quel secolo: 
Fagiuoli (1742), Vico (1744), Giannone (1748), Conti 
(1749), Muratori e Zeno (1750). 
Un valente studioso francese, il Maugain, ha voluto 
studiare 1 lo svolgimento intellettuale italiano durante 
1 Gabriel Maugain, Étude sur l'évolution intellectuelle de V Italie 
de 1657 à 1750 environ, Paris, Hachette, 1909.
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.