Full text: I problemi della scolastica e il pensiero italiano (12)

C)6 r. i PROBLEMI DELLA SCOLASTICA 
trascendentale di Kant è in un mondo incommensurabile 
con quello empirico delle contingenze. Laddove per Tom¬ 
maso d’Aquino la forma pura sta sullo stesso piano, 
benché al limite, delle forme conosciute attraverso l’espe¬ 
rienza, che son forme ideali. 
Vero è che, data la logica aristotelica del rapporto tra 
materia e forma, non era possibile raggiungere speculati¬ 
vamente, nel tempo o fuori del tempo, un Dio non creante, 
una forma che dovesse generare dal proprio seno il mondo. 
Quindi la creazione, che può concepire Tommaso, è eterna. 
Eterno perciò il mondo: che è come dire un mondo, al 
quale è essenziale l’essere, e la dipendenza da Dio è vo¬ 
luta, non pensata. La contingenza diventa necessità, e 
Dio, motore estrinseco del mondo, vien meno. E 1’ inten¬ 
dimento dell'opera del creatore non lascia più intendere 
il creatore. 
Sì che la vera conclusione di Tommaso, da ultimo, è 
non il credo ut intelligam; ma: non credo ut ìntelligam, o 
non intelligo ut credam. E però quando Virgilio, ombra 
silenziosa e quasi inavvertita, ha seguito Dante per la 
« selva antica » del paradiso terrestre, e con lui risalito il 
corso del Lete, e con lui ammirata, « con vista carca di 
stupor non meno », la mistica processione rappresentante 
il trionfo della Chiesa; quando Dante è al cospetto della 
sapienza che è impartita dalle tre sante virtù, — 
Sopra candido vel cinta d’oliva 
Donna m’apparve, sotto verde manto, 
Vestita di color di fiamma viva, — 
di Beatrice, 1’ « alta virtù », la potenza rivelatrice della 
verità superiore e datrice deirultima salute: allora Dante 
si volge a sinistra a cercar di Virgilio: 
Ma Virgilio n’avea lasciati scemi 
Di sé, Virgilio, dolcissimo padre, 
Virgilio, a cui per mia salute die’ mi.
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.