Full text: I problemi della scolastica e il pensiero italiano (12)

III. DIO E IL MONDO 
95 
questione; ed egli, che, come vedremo in quest’altra 
lezione, per un altro problema capitale della filosofia 
aristotelica, aveva strenuamente combattuto e vinto l'au¬ 
tore del Gran Commento, — di cui, per altro, oggi è 
riconosciuta la grande efficacia esercitata sull’ insigne do¬ 
menicano — in questa questione stette risolutamente con 
l’avversario contro i murmurantes del tempo suo, asse¬ 
rendo: dicendum quod nvundum non semfter fuisse, sola 
fide tenetur, et demonstrative probari non potest Ardita 
posizione, che molti de’ numerosi seguaci hanno zelante- 
mente rigettata, molti han cercato abbuiare con accorte 
distinzioni; e qualcuno1 2, di recente, desideroso di vedere 
in Tommaso non pur il più grande filosofo cattolico, ma 
anche uno dei più liberi pensatori e dei più vicini al pen¬ 
siero moderno, ha cercato d’interpretare in modo affatto 
conforme al pensiero di Kant. 
Secondo Kant, come ognuno ricorda, se Dio si può 
definire il fondamento trascendentale della possibilità 
della serie sensibile in generale, niente impedisce la con¬ 
tingenza illimitata di questa serie e il regresso infinito 
delle sue condizioni empiriche. Di guisa che non si do¬ 
vrebbe parlare propriamente di eternità del mondo, sib- 
bene soltanto d’indeterminazione della sua durata, di 
rifiuto a considerare questa durata come un tutto o pro¬ 
cesso chiuso entro termini fissi, anziché come un circolo, 
dove non c’è ragione di supporre un principio né un fine. 
Ma è, o mi pare evidente, che il carattere ciclico delle 
cause, o degli atti, che costituiscono il mondo, non per¬ 
metterebbe mai l’inserzione deìl’atto puro o causa prima: 
perché non vi sarebbe mai luogo a un primo. E allora, 
dove se ne andrebbe Dio ? Il raccostamento delle vedute 
kantiane al tomismo è del tutto sbagliato; perché il 
1 S. ih., 1, q. XLVI, a. 2. 
2 Sertillanges, I, 282 sgg. e il suo opuscolo La preuve de l’existence 
de Dieu et l’éternité du monde, Paris, 1897.
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.