Full text: Studi Vichiani

4i6 
STUDI VICHIANI 
venuto Spinoza col suo monismo panteistico; e si era aperta 
la via all' illuminismo. Da Locke cominciava a dilagare il 
sensismo, il materialismo e ogni dottrina negativa della libertà 
e della sostanzialità dello spirito; nonché lo scetticismo scrol- 
latore di ogni fede nell’attività costruttiva dell’ intelligenza. 
A questi movimenti in vario modo metafisici e dommatici o 
distruttivi del valore del sapere scientifico, e tutti in fine 
avversi alle credenze morali e religiose che sono a fondamento 
della sana vita spirituale dell’uomo, si opporrà nell’ultimo 
ventennio del secolo XVIII la filosofia critica di Kant; la 
quale finirà col battere in breccia empirismo e razionalismo 
e col restaurare il concetto della scienza e della libertà umana, 
operando una radicale rivoluzione nel punto di vista fonda- 
mentale d'ogni pensiero. Osservò Kant infatti che il mondo 
che noi dobbiamo conoscere e in cui ci spetta di operare, 
non è concepibile se non in funzione dell’attività costruttiva 
dello spirito; attività che è perciò condizione dell'esperienza 
e non può essere un suo prodotto. Soggettivo quindi il sapere, 
ma di una soggettività che non infirma il valore del pensiero, 
una volta che si cessi dal cercare cotesto valore in un im¬ 
possibile ragguaglio del pensiero con una realtà in sé irrag¬ 
giungibile e puramente fantastica. Purché si apra gli occhi 
per riconoscere che la realtà da conoscere è la realtà che lo 
stesso pensiero costruisce col suo potere creatore universal¬ 
mente valido, derivante, di là dall’esperienza, da un principio 
trascendentale, da cui l’esperienza stessa è resa possibile; e 
che insomma è l’uomo in quanto è al centro attivo del mondo. 
Concetto che, una volta enunciato dal grande filosofo ger¬ 
manico, ha svegliato nell’uomo la coscienza e la responsabilità 
di questa sua posizione centrale nell'universo. E da questa 
coscienza trassero origine le più grandi filosofie del secolo 
scorso e tutto un nuovo modo di concepire la vita in ogni 
ramo delle scienze morali e storiche: donde, nei primi decenni 
del secolo, quel romanticismo che fu sì principalmente un 
movimento letterario, ma fu pure una vasta riforma di tutta 
la vita dello spirito e dell’atteggiamento dell’uomo nel mondo. 
Poiché allora l’uomo si sentì il protagonista non pure di quel 
ristretto settore della realtà che contrapponendosi alla natura
	        
Waiting...

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.