Volltext: I problemi della scolastica e il pensiero italiano (12)

UT. IL CARATTERE BELLA FILOSOFIA ITALIANA 235 
grande potenza spirituale; e ha innanzi a sé un vasto 
arduo compito di civiltà, creatogli appunto da questa disci¬ 
plina una volta ottenuta, principio ed impegno, in faccia 
al mondo, d’ima nuova storia. 
Il vecchio letterato è morto ; ma ei dev’essere morto non 
solo nel concetto e nel gusto degl’ Italiani, sì anche nella 
vita, nel carattere, nella volontà. L’Arcadia e la rettorica, 
l’accademia e la filosofia da eruditi devono essere davvero 
un passato irrevocabile, morendo nei cuori, soffocate dal 
sentimento religioso della serietà austera, non di alcuni 
soltanto dei nostri pensieri e dei nostri atti, ma di tutti gli 
istanti della nostra vita. A questo patto l’Italia manterrà 
l’impegno contratto. L’Italia dei letterati crollò quando il 
suo popolo seppe ascoltare la voce di un Gioberti e si levò 
in piedi, e si strinse intorno a una bandiera, ed entrò in 
Roma. Ma qui non può restare senza smettere le ultime 
spoglie della vecchia coscienza, che distingueva e distin¬ 
gueva, e uccideva nell’uomo l’uomo, tarpando le ali al 
pensiero, estraniando l’arte dalla vita e cacciando la filo¬ 
sofia tra le morte ombre dell’intelletto. 
Qui Dante che aspetta, deve risorgere: non solo nella 
gran luce di Monte Mario, ma nel profondo dell’anima 
italiana. Questa è l’ora di rifare qui l’uomo intero, che 
senta come pensa, e operi come parla, uno, saldo, con la 
fede che spiana i monti perché fonde la volontà nel dovere, 
e le dà così tempra d’acciaio. 
L’Italia, diciamolo con Dante, mostra di aver ben appreso 
quest’arte : ed eccola nell’ora del pericolo affollata sulle cre¬ 
ste dei monti percosse con vana furia di ferro e di fuoco 
dalla rabbia nemica, e sulla riva arginata da una muraglia 
di giovani petti, risoluta virilmente ad essere spezzata 
piuttosto che piegata: e in tale risolutezza, già vittoriosa. 
Ma quella tempra d’animo che non crolla, né vede ter¬ 
mine medio tra la morte e la vittoria nel trionfo dell’ideale 
abbracciato, noi aspettiamo, noi vogliamo che dai campi
	        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.