Full text: I problemi della scolastica e il pensiero italiano (12)

II. BERNARDINO TERESIO 
in¬ 
celilo continua bensì, almeno nelle grandi edizioni di tutti 
i suoi scritti voltati in latino e commentati in uso delle 
tante scuole dove rimaneva sempre il solo testo di studio, 
continua egli a godere il titolo pomposo di princeps philo¬ 
sophorum', e la Chiesa cattolica a lui, come a patrono 
invincibile della sua dottrina, valido alla repressione di 
ogni libero tentativo di riscossa, si tiene sempre strettis¬ 
sima; talché ancora nel 1615 Federico Cesi badava ad 
avvertire il suo grande Galileo che a Roma « li contrari 
ad Aristotele sono odiatissimi 1 ». Ma lungo tutto il secolo 
è una polemica incessante prima contro gli aristotelici, e 
poi contro Aristotele, preparatrice del rinnovamento 
baconiano. 
Ricorderò Mario Nizzoli (1488-1566), il quale nel suo 
Ant-ìbarbarus philosophicus (1553) non dubita di affermare 
che chi si mette sulle orme di Aristotele, non potrà mai 
nec recte philosophari nec perfecte veritatem invenire. Racco¬ 
manda sì la lettura delle opere aristoteliche : ma cimi dili¬ 
genti consideratione atque indicio. Ne pregia alcune; ma 
nella maggior parte della Fisica, in non pochi punti della 
Metafisica e in tutta la Logica trova dottrine false, o inu¬ 
tili, e perfìn ridicole. Ad Aristotele, secondo il Nizzoli, si 
può applicare il proverbio: Ubi bene, nihil melius: ubi male, 
nihil peius 2 3. Insomma, in tutte le sue critiche contro 
Aristotele uno studioso inglese di Bacone 3 può notare 
quell’impazienza e quell’asprezza, che son solite negli 
scritti del Cancelliere inglese. E basti vedere le due avver¬ 
tenze, che il Nizzoli, alla fine del suo libro, propone a chi 
voglia rettamente filosofare, di mandare a mente. La se¬ 
conda delle quali, nello stesso latino delVAntibarbaro, 
suona: Quamdiu in scholis philosophorum regnabit Aristo- 
1 Opere di G. Galilei, ed naz., XII, 130. 
2 Antìbarb., ed. Leibniz, Francoforte, 1674, pp. 2, 5, ó. 
3 II Fowler nell’Introd. alla sua edizione del Nov. Ovganum, 
Oxford, 1889, p. 8r.
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.